Foscam FI8918W configurazione parametri per upload immagini su FileSonic.

30 settembre 2011 15 commenti
{lang: 'it'}

Ho ricevuto commenti che mi chiedevano aiuto su come configurare la videocamera della Foscam per poter registrare immagini/video su FileSonic.

Il software che gestisce la Foscam come ho già accennato nel precedente post, ha la possibilità di poter registrare immagini su server remoti tramite protocollo FTP. Il mio suggerimento è di usare filettino, dato che l’ho uso abitualmente e mi sembra affidabile.

Impostazione Parametri

Dal menù principale della camera andate in FTP Service Setting.

Inserite nei form i dati relativi al servizio:

FTP Setting Foscam

FTP Server : ftp.eu.filesonic.com

FTP Port: 21

FTP User: la mail con cui siete registrati al servizio.

FTP Password: la psw per accedere al servizio.

FTP Upload folder: se create una cartella all’interno di FileSonic per archiviare l’immagini.

FTP Mode: PASS

Upload Image Now: per attivare il servizio.

UpLoad Interval : la frequenza espressa in secondi del caricamento dell’immagini. Ogni x secondi verrà scattata un istantanea e salvata.

Dopo aver inserito i dati, cliccate sul tasto Submit, verificare se funziona tutto tramite il tasto Test.

Attivazione servizio Alarm

Il servizio Alarm vi permette di ricevere e salvare immagini provenienti dalla camera tramite la funzione Motion Dectec.

Alarm setting Foscam

Spuntate Motion Detect per attivare la funzione, fleggando Send Mail on Alarm riceverete anche una mail (dovrete aver settoato i parametri mail).Ricordatevi di attivare la funzione Upload Image.

Conclusioni

Partiamo dal prezzo della Foscam, poco meno di 90€ per potrete attivare un servizio di video sorveglianza semplice e funzionale. Le funzioni descrite i questo post vi permettono di registrare in modo automatico quello che accade all’interno del vostro appartamento o all’esterno (vi ricordo che esiste un kit per rendere impermeabile la videocamera).

 

Utilizzare Evernote per gestire un trasloco

19 settembre 2011 5 commenti
{lang: 'it'}

I mesi che precedono un trasloco e i successivi sono molto frenetici e pieni di cose da pianificare e ricordare. L’ausilio di un supporto informatico sia hardware che software mi è stato di grande aiuto.

Findanything art global

Grazie alle nuove tecnologie sempre più rivolte a un servizio di Cloud Computing ho potuto gestire documenti, disegni, appunti, ecc. con più strumenti ma con un unico archivio, dove io e mia moglie potevamo condividerlo. Gli strumenti sono sempre i soliti di casa Apple, dai dispositivi portatili iPhone in testa e iPad e quelli fissi il mio vecchio MacBook.

Il software ? Evernote !! A mio giudizio uno dei migliori programmi d’archiviazione cloud mai sviluppato. Vediamo in dettaglio cos’è, cosa offre e qualche idea di come si può utilizzare.

Cos’è e cosa offre.

Evernote fondamentalmente è un grosso deposito dove si possono archiviare informazioni in diversi formati (testo, audio, video) organizzarli e archiviarli secondo le nostre esigenze.

L’applicativo è stato sviluppato per numerosi OS (Mac,Windows,Linux) inclusi quelli mobili, ormai entrati prepotentemente nella nostra vita.

I dati dove sono ? sulle nuvole .. scherzi a parte i dati vengono archiviati nei loro server, sono protetti e cifrati (crittografia SSL).

Evernote mette a disposizione due servizi uno gratuito e l’altro con un costo mensile di 5$. La sostanziale differenza è la quantità di Mbs/mese messa a disposizione per l’archiviazione dei dati. Free 60 Mbs/mese a pagamento 1 Gbs/mese. Altre caratteristiche le potete trovare sul sito ufficiale. Sta di fatto che 60 Mbs sono più che sufficienti per un uso quotidiano, ricordate che caricare foto o files di grosse dimensioni (Free limitato a 25 Mbs e Premium 50 Mbs) causano un rallentamenti nella visualizzazione.

 

Come possiamo fruttare questo servizio.

Organizzare e catalogare i preventivi. Tutto viaggi per posta elettronica, anche i preventivi ormani vengono inviati per posta e la stragrande maggioranza in formato PDF. Evernote carica al suo interno i files in PDF creando una nota, si possono archiviare in differenti “Taccuini” e tramite i TAG catalogarli per una veloce ricerca.

Creare liste To Do, da qualche mese sono stati arrichiti gli strumenti di scrittura delle note, oltre alla possibilità di creare liste numeriche, tabelle, si possono inserire liste da spuntare.

List

 

Note con immagini, ho sfruttato parecchio questa funzione. Le foto che scattavo le salvavo all’interno dei taccuini dedicati e aggiungevo i tag. All’occorenza bastava aprire Evernote e consulare i tag per ritrovare l’immagini.

Note Spesa, anche per questo ho voluto utilizzare Evernote che mi permette di avere tutto su una sola App. Ho creato una semplice tabello dove annotavo l’importo, data e descrizione.

Conclusioni.

Esistono svariati software/App dedicate a catalogare foto, memorizzare messaggi audio, catalogare files, creare e gestire progetti. Ma ognuna e finalizata a se stessa, invece Evernote è unica. Questo è uno dei principali vantaggi del suo utilizzo. Possiamo accere ai taccuini con diversi dispositivi, questo permette di scivere note tramite Pc e consultarle all’occorenza con una smartphone. Da poco c’è inoltre la possibilità di condividere i taccuini, le informazioni che vengono annotate possono essere consultate da altri.

Evernote ha cambiato il mio modo di prendere appunti e d’archiviarli diventanto uno dei programmi più usati ogni giorno.