Archivio

Posts Tagged ‘plugin’

Visitor Contact, servizio gratuito in stile Web 2, per gestire la posta proveniente dal sito.

1 luglio 2009 Commenti chiusi
{lang: 'it'}

Making A Note
Creative Commons License photo credit: garryknight

Se siete alla ricerca di un servizio che vi permetta di gestire i messaggi di posta provenienti dal vostro sito, Visitor Contact può essere la soluzione che state cercando.

Servizio gratuito che permette all’utente che visiterà il vostro sito o blog di scrivervi, in un modo molto semplice e intuitivo. Questo sarà possibile cliccando sul banner colorato posto alla sinistra o destra dello schermo, tutto in pieno stile Web 2.0.

Cosa offre Visitor Contact

  • Personalizzazione del form e del pulsante.
  • Localizzazione della provenienza del messaggio.
  • Protezione contro lo spam tramite Captcha.
  • Gestione dei contatti.
  • Possibilità d’attivare un “auto reply” del messaggio.
  • Possibilità di inserire nel form Google Maps.
  • Stato del social network Twitter.
  • Stato del servizio Skype.

Visitor Contact ha uno specifico plugin per il funzionamento con wordpress, se usate una differente interfacci potrete inserire il codice che verrà rilasciato alla fine della registrazione.

Conclusioni

Facilità d’installazione e gestione, basta compilare i form e installare il codice. Migliore comunicazione visiva sul sito della funzione “Contact”. Anche se ben funzionante preferisco gestire questa funzione con plugin interni. Anche se nella policy dichiarano che i dati non verranno dadi a terzi, preferisco gestire l’indirizzi mail personalmente. Ricordo che Visitor Contact permette l’abbinamente del messaggio con la località di dove viene inviato.

Illudersi di spiegare cos’è il Web Marketing proponendo articoli copiati.

24 gennaio 2009 11 commenti
{lang: 'it'}

Lo scrittoio
Creative Commons License photo credit: Roby Ferrari

Chi mi segue o capita occasionalmente sul blog ha certamente notato che la frequenza dei miei articolo è notevolmente diminuita. Da un post al giorno sono passato a uno alla settimana o addirittura ogni quindici giorni.

L’impegni lavorativi e quelli famigliari, da quanto è arrivato il mio Matteo sono aumentati a dismisura, mi lasciano pochissimo tempo da dedicare a questo mio piccolo spazio.

Troverei facile pubblicare links o notizie prese dalle rete, tanto per tenere “vivo” il sito. Capita che non ho neanche idee di cosa scrivere, dopo una giornata frenetica la voglia è veramente poco, preferisco leggere.

Non ho intenzione di fare il copia e incolla, moda che in questi ultimi anni sta prendendo piede, nascono nuovi blog con poche idee e magari copiate.

Addirittura siti che voglio insegnare nozioni di marketing o business da applicare nella rete, pubblicando articoli copiati o peggio ancora con la tecnica del copia e incolla, senza citare la fonte.

L’idea di questo post nasce da una segnalazione di Oliver , un pazzesco copia e incolla di un mio post. Il blog che pretende d’insegnare l’arte del marketing in rete ha completamente copiato un mio articolo.

Come premesso nel mio articolo in questione, non essendo farina del mio sacco ma solo una traduzione di un articolo scritto in lingua inglese, mi sono subito preoccupato di citare la fonte. Questo per una cortezza nei riguardi dei lettori e di chi ha impegnato tempo a realizzarlo.

Per mestiere non ho nessuna affinità con la rete e le pratiche di marketing, mi diletto ogni tanto a suggerire nozioni che apprendo pure io nel web, ma di sicuro posso solo non consigliare la lettura di alexbusinessmarketing.com.

Sono convinto che nel mondo di internet la fantasia, l’innovazione e la ricerca del nuovo da mettere al servizio dei naviganti sia l’arma per rendere popolare un sito e creare una comunità sociale che lo frequenta.

La popolarità di un blogger cresce (o diminuisce) quotidianamente in funzione di ciò che dice, di come stabilisce le sue relazioni. Si modifica in funzione delle opinioni di cui è capace e dell’efficacia con cui riesce a esprimere. Il capitale  dell’individuo in rete coincide con il suo capiatel culturale ed espressivo, che viene condiviso e valuato sotto forma di opinione e di visione del mondo. E il mondo (quello connesso, almeno) ogni giorno lo giudica e gli impone una rilevanza in base al suo giudizio.

Giuseppe Granieri, Lo sai quanto vale il tuo link, in “Internet News”

Credo che non debba aggiunger altro, se non i links

  • Il mio post del 17 dicembre 2007
  • Il copiato di alexbusinessmarketing del 23 gennaio 2008

Aggiornamento del 28 Gennaio

Nello stesso giorno che ho scritto questo post, il blog di maestroalberto ho pubblico un interessante articolo riguardante alcuni strumenti per monitorare eventuali plagi di post.
Durante la discussione nata nei commenti, è stato proposto un interessante plugin da utilizzare con WordPress.
Si tratta di RSS Footer, permette in modo automatico di posizionare in coda ai post nei feed, un codice HTML. Questo si può personalizzare, inserendo il tuo nome e linkare il blog, inserire una banner, ecc.

Soluzione semplice e funzionale, resta il fatto che il furbetto può sempre cancellare o manipolare il codice.